Caldo record: in arrivo la hot storm

Prepariamoci a vivere i giorni più caldi dell’anno. L’anticiclone africano denominato “Caronte” si prepara a regalarci tre giornate letteralmente infuocate, con una vera e propria tempesta di caldo eccezionale (hot storm), che flagellerà praticamente tutta la nostra penisola, con afa e temperature record diffuse a macchia d’olio. Domani saranno venti le città da bollino rosso, […]

Prepariamoci a vivere i giorni più caldi dell’anno. L’anticiclone africano denominato “Caronte” si prepara a regalarci tre giornate letteralmente infuocate, con una vera e propria tempesta di caldo eccezionale (hot storm), che flagellerà praticamente tutta la nostra penisola, con afa e temperature record diffuse a macchia d’olio. Domani saranno venti le città da bollino rosso, ovvero che faranno registrare temperature e condizioni tali da mettere in “pericolo” la salute anche di soggetti sani e non appartenenti alle cosiddette categorie a rischio. A renderlo noto sono i bollettini del Ministero della Salute, diramati quotidianamente.

Le città da allarme rosso saranno: Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Campobasso, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Genova, Latina, Milano, Palermo, Perugia, Pescara, Rieti, Roma, Torino, Trieste, Verona e Viterbo. Oggi invece bollino rosso in “solo” 14 città: Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Campobasso, Firenze, Frosinone, Genova, Latina, Palermo, Perugia, Roma, Torino e Viterbo.

Le temperature saranno da record: 39 gradi a Bologna, 38 a Brescia, 37 a Firenze, addirittura 40 gradi domani a Latina, 38 a Milano, 37 a Roma, 39 gradi anche a Torino.

Secondo il sito Ilmeteo.it, il caldo diverrà intenso e afoso nel corso del weekend con punte di 41 gradi: “nei prossimi giorni Caronte giungerà alla sua massima potenza quando farà schizzare le temperature diurne fino a 39 gradi nel corso del weekend, ma con possibili picchi di 40/41 gradi sulle zone interne del Centro-Sud. Roma, Napoli, Firenze, Bari, Verona, Trieste, Venezia sono solo alcune delle città che vedranno temperature sopra i 37° per più giorni.

Ma il gran caldo non comporta soltanto il raggiungimento di nuovi record storici, ma conduce anche a conseguenze ben più allarmanti, come il vistoso aumento delle richieste di accesso al pronto soccorso riguardanti anziani e bambini piccoli. L’afa a Roma, ha provocato un aumento del 20% di richieste di soccorso, soprattutto da parte di anziani e soggetti fragili. Consigli per difendersi dall’afa? “I consigli – ha detto Beatrice Lorenzin, ministro della Salute – sono quelli banali, non ce ne sono di originali. Ad ogni modo tutti i pronto soccorso d’Italia sono allertati, è evidente, perché c’è un incremento degli accessi”. Il caldo ancora, potrebbe essere responsabile dell’aumento di episodi di violenza, compresi gli omicidi. Ne è convinto Michele Cucchi, direttore sanitario del Centro Medico Santagostino di Milano, secondo il quale le temperature elevate possono rappresentare fattori scatenanti di questa escalation di violenze.  A sostenere tale tesi c’è anche uno studio dell’Università californiana di Berkeley, che dimostra che all’aumentare di 2 gradi centigradi della temperatura, aumentano i crimini del 15 per cento.