Usa: riuscito il primo trapianto di mani su un bambino

Una gravissima infezione, quando aveva appena due anni, aveva privato il Zion Harvey di entrambe le mani e di un piede. Oggi, che ha soltanto 8 anni,  la scienza e la chirurgia però sono state in grado di restituirgli entrambe le appendici superiori e i due avambracci, con un trapianto che ha del miracoloso, oltre […]

Una gravissima infezione, quando aveva appena due anni, aveva privato il Zion Harvey di entrambe le mani e di un piede. Oggi, che ha soltanto 8 anni,  la scienza e la chirurgia però sono state in grado di restituirgli entrambe le appendici superiori e i due avambracci, con un trapianto che ha del miracoloso, oltre che una portata storica per la medicina.

L’intervento, effettuato presso il Penn Medicine and Children’s Hospital di Philadelphia, è  durato oltre 10 ore ed era stato effettuato all’inizio del mese. I medici però hanno voluto aspettare che non si verificassero episodi di rigetto, sempre possibili nei trapianti, prima di dare la notizia.

Già il trapianto della mani è un intervento delicatissimo e rarissimo, visto che nel mondo ne sono stati effettuati appena 25. Quello che ha avuto come protagonista il piccolo Zion è però ancora più particolare e notevole, perché per la prima volta, l’operazione è stata effettuata con successo su un bambino.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.