Concorde 2, l’aereo che impiega un’ora da Londra a New York

Allacciate le cinture, e preparatevi immediatamente a slacciarvele, perché sta per arrivare un nuovo mezzo aereo che riconsidererà completamente il concetto di distanza, facendo sparire i voli di durata infinita. Il colosso aeronautico europeo Airbus ha depositato il 14 luglio negli Usa il brevetto di un nuovo aereo ipersonico, (Ultra-Rapid Air Vehicle) ribattezzato informalmente “Concorde […]

Allacciate le cinture, e preparatevi immediatamente a slacciarvele, perché sta per arrivare un nuovo mezzo aereo che riconsidererà completamente il concetto di distanza, facendo sparire i voli di durata infinita. Il colosso aeronautico europeo Airbus ha depositato il 14 luglio negli Usa il brevetto di un nuovo aereo ipersonico, (Ultra-Rapid Air Vehicle) ribattezzato informalmente “Concorde 2” in grado di volare a 4,5 volte la velocita’ del suono (1 Mach) dove il ‘babbo’, realizzato negli anni ’70, si fermava a Mach 2. Il nuovo aereo, che manterra’ la grande ala a delta come il Concorde, sara’ spinto da una combinazione di motori: due jet convenzionali attaccati alla fusoliera, da due razzi da missile sulla coda e da due ramjet (statoreattori) propulsi da un mix di ossigeno e idrogeno sotto le ali.

Sara’ un aereo esclusivamente per super Vip: a differenza del Concorde, frutto della collaborazione anglo-francese (messo in pensione nel 2003, tre anni dopo dopo il tragico incidente del 24 luglio 2000 a Parigi) che trasportava fino a 120 passeggeri, l’erede ne avra’ a bordo massimo 20. L’aereo, che sara’ in grado di operare da normali aeroporti, impieghera’ i due normali motori a reazione per decollare ed atterrare. Una volta raggiunta la velocita’ di Mach 1 i suoi motori a jet saranno spenti e fatti rientrare nella fusoliera. Contemporaneamente saranno azionati i motori a razzo che lo faranno immpenare quasi in verticale verticale.

Una volta raggiunta la quota di crociera di 35 km l’aereo procedera’ in volo orizzontale, saranno spenti i razzi e saranno attivati i ramjet (statoreattori) che lo faranno accelerale fino ad una velocita’ massima di mach 4,5 pari a 5.480 kmh. A garantire la stabilita’ nelle fasi di transizione dal volo orizzontale a verticale le due derive alle estremita’ delle ali che potranno ruotare dalla posizione orizzontale, in linea con le ali, a quella verticale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.