Google, Bmw e la (possibile) guerra per “alphabet”

È notizia dell’altroieri la trasformazione di Google in Alphabet, una nuova conglomerata che racchiude in se tutte le società che fanno capo al colosso di Mountain View. Ma questo nome, scelto per la nuova holding già sta creando i primi problemi alla società amministrata da Larry Page. La compagnia automobilistica tedesca Bmw infatti, ha attivato […]

È notizia dell’altroieri la trasformazione di Google in Alphabet, una nuova conglomerata che racchiude in se tutte le società che fanno capo al colosso di Mountain View. Ma questo nome, scelto per la nuova holding già sta creando i primi problemi alla società amministrata da Larry Page. La compagnia automobilistica tedesca Bmw infatti, ha attivato i propri legali per verificare se la decisione di Google di trasformarsi in una conglomerata chiamata proprio Alphabet non vada a ledere i diritti di esclusiva dell’azienda automolistica teutonica sull’uso del marchio, che e’ usato dalla controllata Alphabet Fuhrparkmanagement, che opera nei servizi di leasing di lunga durata e nel car sharing.

“Stiamo esaminando – spiega Bmw in un comunicato – le implicazioni sui diritti di marchio”. In realta’ il nome alphabet e’ presente e registrato in ameno 130 marchi negli Usa. Difficile quindi che tra Google e Bmw si arrivi a una disputa legale, poiche’ la violazione implica che il danneggiato debba provare che la sovrapposizione della parola alphabet crei “confusione” tra i consumatori nell’uso del prodotto. In realta’ Alphabet non opera nel settore della controllata di Bmw, anche se nella conglomerata rientrera’ anche la societa’ che sta sperimentando per Google le auto elettriche senza pilota.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.