Farmaci veterinari, in Abruzzo arriva la ricetta elettronica

Una svolta potenzialmente importante è in arrivo per i possessori di animali di Lombardia ed Abruzzo. Il ministero della Salute ha infatti dato il proprio via libera alla digitalizzazione e alla tracciabilità della filiera dei farmaci veterinari e alla sperimentazione della cosiddetta ricetta elettronica anche per i farmaci destinati ai nostri amici a quattro zampe. Una […]

Una svolta potenzialmente importante è in arrivo per i possessori di animali di Lombardia ed Abruzzo. Il ministero della Salute ha infatti dato il proprio via libera alla digitalizzazione e alla tracciabilità della filiera dei farmaci veterinari e alla sperimentazione della cosiddetta ricetta elettronica anche per i farmaci destinati ai nostri amici a quattro zampe. Una “rivoluzione” informatica che parte dalla regione locomotiva d’Italia e dall’Abruzzo.

“L’informatizzazione in questo settore – spiega il ministro della Salute Beatrice Lorenzin nel comunicato stampa diffuso per l’occasione – rappresenta un fiore all’occhiello del nostro Paese e si inserisce nel più vasto progetto di ristrutturazione degli applicativi del Ministero della salute, da sempre all’avanguardia nell’adozione di nuove tecnologie in ambito medico veterinario. L’obiettivo – precisa il ministro – è quello di ridurre e semplificare le operazioni quotidiane attraverso l’utilizzo di tablet e smartphone. La ricetta veterinaria e la tracciabilità del farmaco veterinario rappresentano alcune tra le priorità che il governo si è dato con l’adozione dell’Agenda di Semplificazione 2015-2017 che, tra gli obiettivi, prevede proprio il superamento dell’attuale onere di compilazione e trasmissione delle ricette cartacee”.

Questa importante innovazione permetterà ai veterinari di introdurre tutte le informazioni sul medicinale prescritto, attraverso i device di uso ormai comune come i tablet, gli smartphone ed il normale pc. Questo sistema, grazie al collegamento con la Banca Dati centrale dei farmaci, andrà a semplificare enormemente la tracciabilità delle prescrizioni veterinarie.