Comunicazione etica e sicura nei casi di crisi

Comunicare in maniera etica e sicura è la condizione irrinunciabile nei casi di crisi. Dopo il terribile terremoto dell’Aquila del 2009 una riflessione a più voci sull’importanza di una comunicazione appropriata in fase di preallerta e di post evento. Il tema torna alla ribalta nell’incontro culturale di mercoledì 3 febbraio 2016, alle ore 11, che si […]

Comunicare in maniera etica e sicura è la condizione irrinunciabile nei casi di crisi. Dopo il terribile terremoto dell’Aquila del 2009 una riflessione a più voci sull’importanza di una comunicazione appropriata in fase di preallerta e di post evento. Il tema torna alla ribalta nell’incontro culturale di mercoledì 3 febbraio 2016, alle ore 11, che si terrà a Roma presso la libreria del Touring Club Italiano in Piazza S. Apostoli 62/65.
A promuovere l’iniziativa è la Scuola internazionale di Etica e Sicurezza dell’Aquila con la sua direttrice Paola Guerra Anfossi, che interverrà unitamente alle personalità che hanno confermato la loro presenza: Massimiliano Niccoli, ideatore e moderatore, Fabio Tamburini, vice direttore ANSA, Luigi Norsa, docente IULM e Massimiliano Terzano, studente del Corso sulla sicurezza.
Al termine dell’incontro è prevista per tutti i partecipanti una visita esclusiva al Palazzo Colonna, guidata da Martina Gatti, storica dell’arte.