“Cammino di Santiago”: incontro a Bolzano

La Libera Associazione Abruzzesi del Trentino Alto Adige presieduta da Sergio Paolo Sciullo della Rocca, Ambasciatore d’Abruzzo nel Mondo, nel quadro delle attivita’ culturali ha organizzato una conferenza informativa congiuntamente all’Accademia Culturale di San Venceslao, presso il Circolo Militare dell’Esercito di Bolzano sul tema “Il cammino di Santiago di Compostela, itinerario militare e religioso”. Relatore […]

La Libera Associazione Abruzzesi del Trentino Alto Adige presieduta da Sergio Paolo Sciullo della Rocca, Ambasciatore d’Abruzzo nel Mondo, nel quadro delle attivita’ culturali ha organizzato una conferenza informativa congiuntamente all’Accademia Culturale di San Venceslao, presso il Circolo Militare dell’Esercito di Bolzano sul tema “Il cammino di Santiago di Compostela, itinerario militare e religioso”.

Relatore Oriella Sivieri, che davanti a un pubblico attento ha presentato il cammino di Santiago, esponendo le difficolta’, le caratteristiche del percorso, l’accoglienza, i momenti di preghiera dei pellegrini, soffermandosi sulla particolare benedizione che viene impartita nei luoghi di culto di “buon cammino per Santiago e per la vita”. Sono seguiti gli interventi di Don Giammarco Masiero Cappellano Capo del Comando Legione Carabinieri Trentino Alto Adige che ha parlato della vita dell’Apostolo e della presenza della tomba di Giacomo il Maggiore nel Santuario di Santiago e del suo ritrovamento, che risale al IX secolo, anche se Giacomo mori’ in Palestina, come scritto negli Atti degli Apostoli (At 12,1-2). La parte storica e’ stata presentata da Sciullo della Rocca, esperto di storia militare che ha parlato delle caratteristiche di questa via, del perche’ delle chiese ottagonali e dei passaggi su questo itinerario dei Romani, di Carlo Magno, dei Templari, di San Francesco e di Napoleone.

Particolare attenzione ha destato la narrazione della vita militare del Conte di Bivar Rodrigo Diaz condottiero spagnolo meglio conosciuto come El Cid Campeador e delle sue spoglie che oggi riposano nella cattedrale di Burgos, sita sul cammino di Santiago. Al termine della conferenza il presidente, affiancato da Sandro Repetto si e’ complimentato con Oriella Sivieri e Don Giammarco per la loro esposizione altamente qualificata, ringraziando i soci Elisabetta D’Aurelio, Gabriele Antinarella, Girolamo Sallustio e la Direzione del Circolo Militare dell’Esercito di Bolzano, congiuntamente ai colonnelli Gianfranco Maggi e Franco Casale per la collaborazione organizzativa fornita a sostegno di questo importante appuntamento culturale.