Cucchi dopo sette anni resta scandalo morte

“La tragedia di Stefano Cucchi resta nella memoria della citta” di Roma, dei suoi luoghi di privazione della liberta” e, piu” in generale, dell”opinione pubblica e del mondo penitenziario. Nonostante la lucida e ammirevole determinazione della famiglia, a sette anni di distanza dinamiche e responsabilita” dei fatti sono in gran parte ancora da accertare in […]

“La tragedia di Stefano Cucchi resta nella memoria della citta” di Roma, dei suoi luoghi di privazione della liberta” e, piu” in generale, dell”opinione pubblica e del mondo penitenziario. Nonostante la lucida e ammirevole determinazione della famiglia, a sette anni di distanza dinamiche e responsabilita” dei fatti sono in gran parte ancora da accertare in sede giudiziaria, mentre resta lo scandalo di un giovane uomo entrato vivo e uscito morto da una settimana di passione tra diversi luoghi di costrizione, ma sempre e comunque sotto la responsabilita” di istituzioni pubbliche. Per queste ragioni ritengo che sia un mio preciso dovere istituzionale partecipare al Memorial per Stefano Cucchi di domenica prossima, come parte degli obblighi di monitoraggio, prevenzione e tutela dei diritti che il Consiglio regionale del Lazio ha voluto affidarmi nominandomi Garante delle persone sottoposte a privazione della liberta””. Cosi” Stefano Anastasia, Garante per le persone sottoposte a misure restrittive della liberta” personale della Regione Lazio, in merito alla manifestazione che si terra” domenica 2 ottobre alle 10.00, presso il Parco degli Acquedotti in via Lemonia.