Povertà: 118,7 mln di persone a rischio

Nell’Unione europea il numero di persone a rischio povertà o esclusione sociale raggiunge quota 118,7 milioni nel 2015, in aumento rispetto ai dati del 2008, anno di inizio della crisi economica quando erano 115,9 milioni. Lo comunica Eurostat. Si tratta di quasi un quarto (il 23,7%) della popolazione Ue. Quindici i Paesi Ue dove l’indice […]

Nell’Unione europea il numero di persone a rischio povertà o esclusione sociale raggiunge quota 118,7 milioni nel 2015, in aumento rispetto ai dati del 2008, anno di inizio della crisi economica quando erano 115,9 milioni. Lo comunica Eurostat. Si tratta di quasi un quarto (il 23,7%) della popolazione Ue. Quindici i Paesi Ue dove l’indice povertà è aumentato, con l’Italia a +3,2% dietro Grecia (+7,6%), Cipro (+5,6%), e Spagna (+4,8%). Complessivamente in Italia sono 17,4 milioni le persone a rischio, mentre nel 2008 erano 15 mln.