Addio a Giandomenico Di Sante. Camera ardente nella sua casa

Questa mattina si è spento a Teramo all’età di di 80 anni,  Giandomenico Di Sante, presidente del cda della Banca dell’Adriatico fino al maggio scorso e attuale presidente della Camera di Commercio di Teramo, nonché amministratore unico della “Di Sante Mobili”. Di Sante ha rappresentato un pezzo della storia di Teramo. Nel corso degli anni […]

Questa mattina si è spento a Teramo all’età di di 80 anni,  Giandomenico Di Sante, presidente del cda della Banca dell’Adriatico fino al maggio scorso e attuale presidente della Camera di Commercio di Teramo, nonché amministratore unico della “Di Sante Mobili”.

Di Sante ha rappresentato un pezzo della storia di Teramo. Nel corso degli anni ha ricoperto numerosi incarichi nel settore bancario e di rappresentanza in enti di categoria, rivestendo, tra la fine degli anni ’70 e i primi anni ’90, anche i ruoli di consigliere comunale e consigliere provinciale.

Stefania Pezzopane (Senatrice Pd): “Con la morte di Giandomenico Di Sante scompare un pezzo importante della storia dell’imprenditoria dell’Abruzzo e dell’Italia intera.  Giandomenico Di Sante è stato un protagonista non solo del mondo aziendale, ma anche delle associazioni di categoria e della politica locale. Un esempio di dedizione al lavoro e alla comunità che mancherà a Teramo e alla nostra regione”. Lo dice la senatrice del Pd Stefania Pezzopane, eletta in Abruzzo.

Luciano D’Alfonso (Presidente Regione Abruzzo): “Giandomenico Di Sante era un uomo del fare”. Il commento e’ del presidente della regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, appresa la notizia della scomparsa del Cavaliere, deceduto oggi a 80 anni dopo aver combattuto strenuamente contro un male che lo affliggeva. “L’energia e la tenacia che ha profuso nei molteplici incarichi che gli sono stati di volta in volta affidati – prosegue il governatore – sono state di esempio per i tantissimi che lo hanno circondato e che hanno avuto il piacere di lavorare con lui. Ha sempre interpretato i ruoli che ricopriva come missioni cui adempiere con diuturna solerzia. Giandomenico Di Sante era anche un gentiluomo d’altri tempi. Aveva sempre una parola saggia per tutti e aiutava in ogni modo chi aveva piu’ bisogno. Credo che egli sia ascrivibile a buon diritto nella cerchia degli uomini illustri d’Abruzzo, coloro che hanno fatto si’ che questa terra sia migliore di quella che hanno trovato all’epoca della loro nascita. Per questo ne piango la scomparsa con profondo dolore. Alla sua famiglia – conclude D’Alfonso – giungano le condoglianze mie e di tutti gli abruzzesi”.

I funerali si svolgeranno alle 10 di giovedi’ 20 nella chiesa San Francesco a San Nicolo’ a Tordino (TE).

LA NOTA DI CONFCOMMERCIO -“È venuto meno agli affetti della propria famiglia, dei suoi numerosissimi amici  ed estimatori il Cavaliere del Lavoro Giandomenico Di Sante – hanno scritto Celso Cioni e Roberto Donatelli
Imprenditore di  grande valore e punto di riferimento dell’economia abruzzese, per anni guida del sistema regionale e nazionale Confcommercio e  di una delle più importanti istituti bancari della nostra regione, Presidente della Camera di Commercio di Teramo, lascia un vuoto incolmabile nel mondo del commercio del turismo e dei servizi. Esprimiamo con estremo dolore anche a nome dei Vice Presidenti Regionali Marisa Tiberio e Francesco Danelli e dell’intera categoria regionale, il cordoglio ai suoi cari  che avranno per conforto l’immenso affetto delle migliaia di abruzzesi che nel Presidente Di Sante e nel suo impegno civile e sociale hanno trovato nel corso dei decenni un riferimento solido insostituibile”.

Daniele Zunica (pesidente Assoturismo Abruzzo-Confesercenti): “È salito in cielo il Presidente Giandomenico Di Sante, un grande teramano, amico sincero di famiglia e difensore della teramanità! Commosso partecipo al dolore della famiglia…riposa in pace!”.