Meteo: correnti fredde ma bel tempo nella notte di San Silvestro

“Le gelide correnti di origine artica che mercoledì hanno cominciato a riversarsi sull’Italia, tra giovedì e venerdì si propagheranno con maggior decisione sul nostro Paese, regalandoci giornate dal sapore decisamente più invernale. Le temperature, quindi – affermano i meteorologi del Centro Epson meteo – caleranno in modo sensibile ed entro venerdì le massime torneranno ovunque […]

“Le gelide correnti di origine artica che mercoledì hanno cominciato a riversarsi sull’Italia, tra giovedì e venerdì si propagheranno con maggior decisione sul nostro Paese, regalandoci giornate dal sapore decisamente più invernale. Le temperature, quindi – affermano i meteorologi del Centro Epson meteo – caleranno in modo sensibile ed entro venerdì le massime torneranno ovunque su valori normali per il periodo, mentre le prime ore del giorno saranno caratterizzate da gelate diffuse e localmente intense al Centronord“.

“In compenso – proseguono – queste correnti, per quanto gelide, sono anche piuttosto asciutte, per cui piogge e nevicate saranno veramente poche: in particolare tra domani e venerdì qualche pioggia bagnerà solo le regioni meridionali (piogge comunque in generale deboli e isolate) e sarà accompagnata da sporadiche nevicate fino a quote collinari sulle zone interne. Nell’ultimo giorno dell’anno (sabato) vi sarà un sensibile indebolimento del flusso di aria gelida con una parziale rimonta dell?alta pressione sulla nostra Penisola: si prospettano quindi una notte di San Silvestro e un Capodanno con bel tempo in quasi tutta Italia, freddo in generale non intenso e appena il fastidio di qualche nebbia in Valpadana e lungo le coste dell?alto Adriatico”.

Per domani giornata tra sole e nuvole su Abruzzo, Molise e Regioni meridionali, ma con poche piogge più che altro concentrate su Puglia, Basilicata, Calabria e versante orientale della Sicilia; qualche nevicata sulle zone interne di queste regioni fino a quote collinari. In prevalenza sereno o poco nuvoloso sul resto del Paese. Temperature in ulteriore sensibile calo in gran parte d’Italia: gelate mattutine al Nord e zone interne del Centrosud; massime vicine ai valori normali per il periodo. La nostra previsione per giovedì ha un Indice di affidabilità medio-alto.

Venerdì ancora un po’ di nuvole al Sud, con qualche pioggia sulla Calabria, sui cui rilievi cadrà debole la neve fino a quote collinari. In generale bello nel resto d’Italia, nonostante il fastidio di qualche nebbia mattutina sulle pianure del Nord. Gelate mattutine diffuse al Centronord; massime in ulteriore lieve calo al Nord.

In questi giorni si rileva un buon innevamento naturale oltre i 2000 m solo nelle Alpi Occidentali, con pericolo valanghe marcato (grado 3) o moderato (grado 2). Il forte vento ha creato alle quote elevate nuovi lastroni che possono staccarsi anche con debole sovraccarico (singolo snowboarder o sciatore o escursionista con racchette da neve). Pochi cambiamenti previsti nei prossimi giorni. La tendenza fino a fine anno? Secondo le previsioni del Centro Epson meteo, negli ultimi due giorni dell’anno l’afflusso di aria fredda verso le regioni meridionali e sulla Sicilia si indebolirà: anche i venti si faranno progressivamente meno intensi. Tuttavia, al Sud e in Sicilia, quella di venerdì sarà ancora una giornata con temperature al di sotto della norma. Avremo quindi condizioni di tempo prevalentemente buono in tutto il Paese, salvo annuvolamenti residui sulle regioni del medio Adriatico, in Puglia, su Calabria e Sicilia. In particolare, anche nella notte di San Silvestro avremo bel tempo in tutta Italia, con cielo sereno al Centronord e pochi annuvolamenti innocui al Sud; attenzione però al rischio di qualche nebbia in pianura padana e lungo le coste dell’alto Adriatico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.