Renzi vince le primarie: “Ora una pagina nuova”

Matteo Renzi è stato riconfermato segretario del partito con una larga vittoria alle primarie del Pd che, secondo fonti renziane avrebbe raggiunto il 73%. “Il congresso non e’ la rivincita. Inizia una storia totalmente nuova. E’ un foglio bianco. Non e’ il secondo tempo della solita partita. E’ un’altra partita, che dovremo vincere partendo da un presupposto.Che in […]

Matteo Renzi è stato riconfermato segretario del partito con una larga vittoria alle primarie del Pd che, secondo fonti renziane avrebbe raggiunto il 73%.

“Il congresso non e’ la rivincita. Inizia una storia totalmente nuova. E’ un foglio bianco. Non e’ il secondo tempo della solita partita. E’ un’altra partita, che dovremo vincere partendo da un presupposto.Che in questi anni non siamo stati capaci di portare la gente dalla nostra parte. Il risultato impressionante delle primarie, ci dice che dovremo andare casa per casa a convincere”, dice Matteo Renzi al Nazareno.

“Se c’e’ una cosa che ho imparato una volta di piu’- prosegue-, e’ che questo non e’ un partito personale: quando due milioni di persone vanno a votare, come si fa a dirlo? Puo’ essere che questo partito abbia un leader forte, lo vedremo. Sicuramente ha una comunita’ fortissima. L’alternativa al populismo, e’ il popolo”.

“La grande coalizione noi la faremo con gli italiani”, dice Matteo Renzi. “I 6mila circoli vanno spalancati, bisogna andare porta per porta”, dice Renzi parlando della necessita’ di aprire il partito.

“Noi siamo quelli che hanno la responsabilita’ di restituire all’Italia il diritto al futuro. Di non lasciare l’Italia nella palude”.