Brucia Monte Giano ad Antrodoco: il fuoco avvolge la scritta Dux

Dal 22 agosto brucia il Monte Giano, 1300 metri d’altezza a nord di Antrodoco, in provincia di Rieti. Il Monte è noto soprattutto per l’enorme scritta ‘Dux‘, risalente all’epoca fascista. La scritta venne realizzata nel 1939 dalla Scuola Allievi Guardie Forestali di Cittaducale in onore di Benito Mussolini. E’ ben visibile da chilometri di distanza, […]

Dal 22 agosto brucia il Monte Giano, 1300 metri d’altezza a nord di Antrodoco, in provincia di Rieti. Il Monte è noto soprattutto per l’enorme scritta ‘Dux‘, risalente all’epoca fascista.

La scritta venne realizzata nel 1939 dalla Scuola Allievi Guardie Forestali di Cittaducale in onore di Benito Mussolini. E’ ben visibile da chilometri di distanza, percorrendo via Salaria, e, nelle giornate terse, anche da Roma. E’ composta da ventimila pini e si estende per otto ettari. nel 2004 venne restaurata con fondi regionali. Ora, rischia di scomparire a causa dell’incendio.

Come si sono sviluppate le fiamme? I Carabinieri forestali non hanno dubbi: era stato acceso un fuoco per far bollire le conserve di pomodoro e la situazione è sfuggita di mano. Si tratta dunque di un rogo di natura colposa.