Lavoro domestico. Le scadenze INPS

Scadenza in arrivo per le famiglie italiane: per tutti coloro che in casa si avvalgono dell’aiuto di colf, badanti e baby sitter e’ arrivato il momento di versare i contributi previdenziali all’Inps. Il termine ultimo e’ fissato per martedi’ 10 ottobre. “Nel comparto domestico – spiega Assindatcolf, Associazione Nazionale dei Datori di Lavoro Domestico – […]

Scadenza in arrivo per le famiglie italiane: per tutti coloro che in casa si avvalgono dell’aiuto di colf, badanti e baby sitter e’ arrivato il momento di versare i contributi previdenziali all’Inps. Il termine ultimo e’ fissato per martedi’ 10 ottobre. “Nel comparto domestico – spiega Assindatcolf, Associazione Nazionale dei Datori di Lavoro Domestico – l’obbligo del versamento contributivo non avviene mensilmente ma ogni 3 mesi, quindi e’ un’operazione che va svolta 4 volte l’anno. Le quote contributive attualmente in scadenza sono quelle relative ai mesi luglio-settembre 2017. Attenzione, pero’, che in questo trimestre le settimane di calendario su cui versare i contributi sono 14 e non 13, come invece avviene di norma, quindi nessun allarmismo se l’importo riportato sara’ piu’ elevato”. Assindatcolf ricorda, inoltre, alle famiglie che “contestualmente dovranno anche essere versati anche i contributi Cas.sa.colf che assicurano prestazioni sanitarie ai lavoratori”.