Sicuri con la Neve 2018: con il Soccorso Alpino per prevenire gli incidenti in montagna

Anche quest’anno torna “Sicuri con la neve”, la giornata nazionale di sensibilizzazione e prevenzione degli incidenti tipici della stagione invernale, un’iniziativa promossa dal Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico e dal Club Alpino Italiano, insieme anche al Servizio Valanghe Italiano e alle Scuole d’Alpinismo e Scialpinismo. Il 21 gennaio 2018 in prossimità degli impianti sciistici […]

Anche quest’anno torna “Sicuri con la neve”, la giornata nazionale di sensibilizzazione e prevenzione degli incidenti tipici della stagione invernale, un’iniziativa promossa dal Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico e dal Club Alpino Italiano, insieme anche al Servizio Valanghe Italiano e alle Scuole d’Alpinismo e Scialpinismo.

Il 21 gennaio 2018 in prossimità degli impianti sciistici di Campo Felice, i tecnici del Soccorso Alpino di Abruzzo, Umbria, Marche, Molise e Lazio, anche attraverso prove pratiche e dimostrative, daranno vita a momenti di coinvolgimento aperti a tutti gli appassionati, sciatori ed escursionisti, che desiderano ricevere informazioni o approfondire le proprie conoscenze sulla frequentazione della montagna innevata in ragionevole sicurezza.

La giornata, dedicata alle vittime dell’incidente aereo che lo scorso 24 gennaio sul monte Cefalone ha colpito l’equipaggio del 118 dell’Aquila, sarà corredata da una tavola rotonda presieduta dal Presidente Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico Maurizio Dellantonio. Sono stati inoltre invitati a partecipare, insieme ai rappresentanti politici locali, il Presidente della Regione Abruzzo e il capo del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile.

Moderatore d’eccellenza il giornalista di Rai 3 Umberto Braccili, che condurrà un dibattito sui rischi peculiari della stagione invernale. Negli anni passati le giornate di “Sicuri con la Neve” hanno fatto registrare una preoccupante situazione che denuncia, inequivocabilmente, diffuse carenze a livello della preparazione personale, della valutazione del rischio e dell’uso dell’attrezzatura d’auto soccorso; in questo senso risulta di fondamentale importanza far crescere la consapevolezza personale accompagnata da un indispensabile bagaglio tecnico.