Urban Center L’Aquila: Giulia Tomassi è il nuovo presidente

All’esito della votazione dell’assemblea dei soci del 31 maggio 2018, per l’elezione del presidente dell’Urban Center dell’Aquila, ha prevalso con una rilevante maggioranza Giulia Tomassi (associazione Quinta Giusta) sul candidato Andreas D’Amico (associazione Giovine L’Aquila). Il nuovo presidente succede al compianto Architetto Maurizio Sbaffo, venuto a mancare nel marzo 2017, e al consigliere anziano e […]

All’esito della votazione dell’assemblea dei soci del 31 maggio 2018, per l’elezione del presidente dell’Urban Center dell’Aquila, ha prevalso con una rilevante maggioranza Giulia Tomassi (associazione Quinta Giusta) sul candidato Andreas D’Amico (associazione Giovine L’Aquila).

Il nuovo presidente succede al compianto Architetto Maurizio Sbaffo, venuto a mancare nel marzo 2017, e al consigliere anziano e presidente pro-tempore, Dr. Antonio Gasbarrini, “una persona straordinaria, che con la sua colta sensibilità ha traghettato l’Urban Center in una fase molto difficile”, come la Tomassi ha tenuto a sottolineare.
La giovane aquilana, classe 1984, ha dedicato la sua vita allo studio delle arti teatrali, maturando importanti esperienze nell’organizzazione di eventi come l’anteprima del Ferrara Buskers Festival a L’Aquila nell’agosto del 2014, oltre che all’accoglienza turistica, con l’apertura nel 2010 del primo bed&breakfast nel centro storico dell’Aquila.

“Quando si è prospettata l’ipotesi di partecipare alla costituzione dell’Urban Center ho aderito con la mia associazione immediatamente, convinta che fosse uno strumento per contribuire alla rinascita sociale e culturale della nostra città in maniera attiva e costruttiva” ha confidato Tomassi, aggiungendo che “quello che si prospetta è un compito avvincente e al tempo stesso decisamente arduo. Non sono stati anni semplici ma sono felice di essere sempre stata presente ed aver contribuito all’esistenza e permanenza dell’Urban Center. Ora, con il rinnovato clima di collaborazione che respiro e con l’onore dell’incarico ricevuto, riprendiamo il cammino, partendo dall’elezione del nuovo Comitato Scientifico nell’assemblea del 20 giugno 2018 e formalizzando nel più breve tempo possibile anche le altre cariche previste dallo Statuto per impostare le prime azioni concrete affinché la nostra città benefici di questa straordinaria opportunità”.