Erdogan ordina l’attacco in Siria

Il via all’offensiva militare di Ankara nel nord della Siria è stato annunciato oggi dal presidente della Turchia, Recep Tayyip Erdogan. Secondo il capo di Stato, l’obiettivo dell’avanzata è creare “una zona di sicurezza” al riparo dalle milizie curde. Nell’area, stando al governo di Ankara, potrebbe essere accolta parte dei circa tre milioni e 600mila […]

Il via all’offensiva militare di Ankara nel nord della Siria è stato annunciato oggi dal presidente della Turchia, Recep Tayyip Erdogan. Secondo il capo di Stato, l’obiettivo dell’avanzata è creare “una zona di sicurezza” al riparo dalle milizie curde. Nell’area, stando al governo di Ankara, potrebbe essere accolta parte dei circa tre milioni e 600mila profughi siriani oggi in territorio turco.

“Sono stato appena informato che la Turchia ha assunto un’iniziativa unilaterale sulla quale non posso che esprimere preoccupazione. La preoccupazione è che siano assunte iniziative che possano portare a un’ulteriore destabilizzazione della Regione, iniziative che possano finire per portare ulteriori sofferenze alla comunità locale”. Lo dice il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, al termine dell’incontro con il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, a Palazzo Chigi. La stessa preoccupazione che si evitino azioni che “destabilizzino” l’area è stata espressa da Stoltenberg.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.