Coronavirus. Abruzzo, 10 mln per Pmi in area cratere

Con il programma ‘Restart’ in arrivo 10 milioni di euro a sostegno delle micro, piccole e medie imprese del cratere. E’ quanto deliberato ieri nel corso della Giunta della Regione Abruzzo e a darne notizia sono l’assessore alle Aree interne, Guido Quintino Liris, e quello alle Attivita’ produttive, Mauro Febbo. Si tratta di uno stanziamento […]

Con il programma ‘Restart’ in arrivo 10 milioni di euro a sostegno delle micro, piccole e medie imprese del cratere. E’ quanto deliberato ieri nel corso della Giunta della Regione Abruzzo e a darne notizia sono l’assessore alle Aree interne, Guido Quintino Liris, e quello alle Attivita’ produttive, Mauro Febbo. Si tratta di uno stanziamento deciso, spiegano, per far fronte all’emergenza in corso in un territorio dove ancora si sentono le conseguenze del terremoto 2009. “In particolare la delibera dispone un duplice canale di intervento: da un lato un’azione di agevolazione per l’accesso al credito bancario, attraverso la costituzione di un apposito Fondo di garanzia, e dall’altro, la concessione diretta da parte della Regione Abruzzo di contributi a fondo perduto. Una misura- aggiungono gli assessori- su cui stiamo lavorando da mesi e che ha richiesto una attenta analisi. Ancora una volta la Giunta Marsilio dimostra di essere efficace e pronta in piena emergenza, con un provvedimento rapido e specifico. Il blocco delle tante imprese causato Coronavirus- concludono Liris e Febbo- avra’ un impatto economico molto vasto e assicurare da subito credito alle Pmi significa sostenere quella che e’ l’ossatura dell’economia abruzzese, gia’ colpita da una crisi da cui non e’ mai uscita”.