Coronavirus. Abruzzo, Veri’: “Ricoveri calano, ma restate a casa”

Il calo dei ricoveri in Abruzzo c’e’, ed e’ in linea con l’andamento nazionale, “ma questo questo non significa che il pericolo e’ scampato o che l’emergenza sia finita. Al contrario. Rispettiamo le norme. Stiamo a casa. E’ il momento di maggior concentrazione”. L’assessore alla Sanita’ della Regione Abruzzo, Nicoletta’ Veri’, traccia un bilancio sulla […]

Il calo dei ricoveri in Abruzzo c’e’, ed e’ in linea con l’andamento nazionale, “ma questo questo non significa che il pericolo e’ scampato o che l’emergenza sia finita. Al contrario. Rispettiamo le norme. Stiamo a casa. E’ il momento di maggior concentrazione”. L’assessore alla Sanita’ della Regione Abruzzo, Nicoletta’ Veri’, traccia un bilancio sulla curva epidemica nel territorio, ma allo stesso tempo invita la cittadinanza a stare a casa ancor piu’ con il weekend di Pasqua ormai prossimo che potrebbe spingere a violare le regole. “I contagi – ha detto nel corso della rubrica regionale Sos Coronavirus – non svaniranno per magia, percio’ sara’ fondamentale poter disporre di strutture specializzate e dedicate, per la presa in carico in maniera adeguata ed esclusiva dei pazienti positivi”. Il suo pensiero e’ alla “fase2” che, sottolinea, non necessariamente sara’ una fase post emergenza. “Per allora, accanto al permanere del distanziamento sociale – ha sottolineato Veri’ – il Governo regionale rendera’ obbligatorio anche l’uso delle mascherine che, nelle more, saranno state distribuite piu’ capillarmente, in modo da consentire a tutti i cittadini, indistintamente, di potersele procurare”. Secondo l’assessore regionale i positivi continueranno ad aumentare “fino a quando non verranno analizzati centinaia di tamponi al giorno. Dovremo convivere ancora per molto tempo con la pandemia, anche se non piu’ in emergenza”. Per questo, ribadisce come gia’ fatto ieri, si dovranno individuare nuove strutture dedicate al Covid cosi’ come fatto a Pescara con l’ospedale che sara’ allestito all’interno dell’ex Ivap.