Coronavirus. Abruzzo, arriva la Cassa integrazione in deroga per i primi 264 lavoratori

E’ arrivato nella serata di ieri il primo via libera all’Inps per l’erogazione, in Abruzzo, della Cassa integrazione in deroga in favore di 264 lavoratori, pari a 63.056 ore, e oltre 500 mila euro di valore. Sono i primissimi numeri della Cassa integrazione in deroga erogata in favore dei lavoratori delle piccole e piccolissime imprese […]

E’ arrivato nella serata di ieri il primo via libera all’Inps per l’erogazione, in Abruzzo, della Cassa integrazione in deroga in favore di 264 lavoratori, pari a 63.056 ore, e oltre 500 mila euro di valore. Sono i primissimi numeri della Cassa integrazione in deroga erogata in favore dei lavoratori delle piccole e piccolissime imprese a causa dell’emergenza sanitaria legata la Covid-19. A darli l’assessore regionale al Lavoro, Piero Fioretti, che sottolinea come sebbene si tratti di un primo parziale dato in relazione alle domande presentate, l’erogazione premia la procedura scelta dalla Regione Abruzzo. “A poco tempo dall’apertura della piattaforma, con una procedura di validazione complessa- sottolinea- siamo stati in grado di fornire i primi beneficiari all’Inps che successivamente provvedera’ ad inviare ai lavoratori il trattamento di cassa in deroga”. Le prime erogazioni riguarderanno il periodo che va fino al 31 marzo. La piattaforma per la presentazione delle istanze da parte delle aziende e’ partita ufficialmente l’8 aprile e nel giro di pochi giorni il sistema informatico ha gestito migliaia di richieste. L’obiettivo, dichiara Fioretti, “e’ quello di procedere allo smaltimento nel minor tempo possibile. Occasione per sottolineare il funzionamento della stessa piattaforma che 2no ha avuto alcun blocco informatico, permettendo alle aziende di presentare le istanze senza particolari affanni”.