Coronavirus. P. Chigi: “Niente spostamenti fra Regioni, a meno che…..”

Niente spostamenti fra regioni a meno che non si debba rientrare presso “il proprio domicilio, abitazione o residenza”. Lo fa sapere Palazzo Chigi nelle precisazioni sul Dpcm del 26 aprile scorso, che definisce il passaggio alla fase due dell’emergenza coronavirus dal 4 maggio. Per il resto, si sottolinea, “Il Dpcm del 26 aprile 2020 consente […]

Niente spostamenti fra regioni a meno che non si debba rientrare presso “il proprio domicilio, abitazione o residenza”. Lo fa sapere Palazzo Chigi nelle precisazioni sul Dpcm del 26 aprile scorso, che definisce il passaggio alla fase due dell’emergenza coronavirus dal 4 maggio. Per il resto, si sottolinea, “Il Dpcm del 26 aprile 2020 consente lo spostamento fra Regioni diverse esclusivamente nei casi in cui ricorrano: comprovate esigenze lavorative o assoluta urgenza o motivi di salute. Pertanto, una volta che si sia fatto rientro presso il proprio domicilio/abitazione/residenza anche provenendo da un’altra Regione (come consentito a partire dal 4 maggio 2020), non saranno piu’ consentiti spostamenti al di fuori dei confini della Regione in cui ci si trova, qualora non ricorra uno dei motivi legittimi di spostamento piu’ sopra indicati”