Scuola. Azzolina conferma esami di Stato in presenza

“Abbiamo ritenuto fosse opportuno fare gli esami in presenza. Il governo ha agito tenendo chiuse le scuole. È stata una scelta sofferta condivisa. Riaprile sarebbe stato piu’ facile, ma abbiamo pensato al bene comune. Tenere chiuse le scuole e’ difficile perche’ genitori, studenti e l’Italia intera vogliono ripartire, ma il senso di responsabilita’ ci impone […]

“Abbiamo ritenuto fosse opportuno fare gli esami in presenza. Il governo ha agito tenendo chiuse le scuole.
È stata una scelta sofferta condivisa. Riaprile sarebbe stato piu’ facile, ma abbiamo pensato al bene comune. Tenere chiuse le scuole e’ difficile perche’ genitori, studenti e l’Italia intera vogliono ripartire, ma il senso di responsabilita’ ci impone ancora oggi di tenerle chiuse, ed e’ un enorme sacrificio.
Abbiamo agito con prudenza, con cautela, seguendo le indicazioni del comitato tecnico. Affidarsi a dei dati scientifici e’ stata una scelta politica. Tenere le scuole chiuse ha salvato le vite umane, ma adesso inizia una fase nuova, diversa”. Cosi’ la ministra Azzolina, intervenuta nel corso di una conferenza stampa in streaming.