Calcio. Congo, Bestine Kazadi prima presidente donna di una squadra

Si chiama Bestine Kazadi, ed e’ una avvocato e scrittrice congolese di 57 anni. Ma non solo. Da pochi giorni e’ anche la prima presidente donna di una squadra di calcio della Repubblica democratica del Congo. Kazadi guidera’ per i prossimi quattro anni l’As Vita Club, i cui giocatori sono soprannominati “delfini neri”, con 14 […]

Si chiama Bestine Kazadi, ed e’ una avvocato e scrittrice congolese di 57 anni. Ma non solo. Da pochi giorni e’ anche la prima presidente donna di una squadra di calcio della Repubblica democratica del Congo. Kazadi guidera’ per i prossimi quattro anni l’As Vita Club, i cui giocatori sono soprannominati “delfini neri”, con 14 campionati, una Coppa dei campioni africana (era il 1973) e nove coppe nazionali vinte una delle squadre piu’ titolate di Kinshasa e di tutto il Paese. Eletta dopo 13 anni di gestione del predecessore Gabriel Amsi, la nuova presidente e’ figlia di un dirigente del club e non e’ al primo ruolo di responsabilita’: tra i numerosi incarichi che ricopre infatti c’e’ anche quello di consigliera del presidente Felix Tshisekedi. Il campionato di calcio congolese e’ al momento sospeso a causa della pandemia di Covid-19. Lo stop non ha pero’ fatto diminuire le ambizioni di Kazadi. “Dobbiamo riportare la Coppa dei campioni africana in Congo” ha detto all’emittente locale Radio Okapi, delineando le prime strategie per il futuro: “Voglio costuire una squadra autonoma, generando nuovi introiti, costruendo partnership con club importanti e trovando sponsor commerciali”.