Sanità. L’Abruzzo abolisce il superticket dal primo settembre

L’Abruzzo abolisce il superticket. Dall’1 settembre la quota fissa per le ricette destinate alle prestazioni di diagnostica e specialistica ambulatoriale non ci sara’ piu’. Lo ha comunicato l’assessorato regionale alla Sanita’ in una nota inviata ai direttori generali delle Asl e ai responsabili dei servizi interessati. L’abolizione della quota di partecipazione al costo per le […]

L’Abruzzo abolisce il superticket. Dall’1 settembre la quota fissa per le ricette destinate alle prestazioni di diagnostica e specialistica ambulatoriale non ci sara’ piu’. Lo ha comunicato l’assessorato regionale alla Sanita’ in una nota inviata ai direttori generali delle Asl e ai responsabili dei servizi interessati. L’abolizione della quota di partecipazione al costo per le prestazioni di specialistica ambulatoriale per gli assistiti non esentati e’ stata prevista dalla legge di bilancio per l’anno 2020 (160/19). Nella nota si precisa anche che, a seguito delle indicazioni pervenute dal ministero della Salute, le prestazioni per le quali non si paga la quota fissa sono tutte quelle erogate a partire dall’1 settembre, anche se prescritte prima di tale data. La normativa in questione ha validita’ anche per le strutture private accreditate.