Rugby Sei Nazioni: decisi i recuperi, Italia-Inghilterra il 31 ottobre

Si recuperera’ il 31 ottobre prossimo l’incontro tra Italia e Inghilterra, valido per il quinto turno del Sei Nazioni di rugby, rinviato per l’emergenza sanitaria. Dopo la decisione del Consiglio World Rugby del 30 luglio, infatti, che ha indicato le finestre entro cui recuperare le sfide non disputate, gli organizzatori del torneo hanno confermato i […]

Si recuperera’ il 31 ottobre prossimo l’incontro tra Italia e Inghilterra, valido per il quinto turno del Sei Nazioni di rugby, rinviato per l’emergenza sanitaria. Dopo la decisione del Consiglio World Rugby del 30 luglio, infatti, che ha indicato le finestre entro cui recuperare le sfide non disputate, gli organizzatori del torneo hanno confermato i dettagli dei recuperi. Diverse le partite da recuperare: 2 quelle dell’Italia, una a Dublino con l’Irlanda, il 24 ottobre, l’altra in casa, a Roma, contro l’Inghilterra, sette giorni dopo. Questo il dettaglio: 24 ottobre IV giornata- orario da definire Dublino, Aviva Stadium Irlanda-Italia 31 ottobre V giornata, ore 14.15 Sede da definire Galles-Scozia V giornata, ore 17.45 Roma, Stadio Olimpico Italia-Inghilterra V giornata, ore 21 Parigi, Stade de France Francia-Irlanda.
Nella riprogrammazione degli incontri, si legge nella nota federale, “sono state tenute in primaria considerazione la salute e la sicurezza dei giocatori, dello staff e del pubblico. Il Sei Nazioni rimane in contatto con tutte le autorita’ nei singoli Paese per garantire la disputa degli incontri in un ambiente sicuro e annuncera’ non appena possibile ulteriori dettagli sui protocolli di tutela della salute e sicurezza per il pubblico”. Sei Nazioni ha inoltre “confermato le date per la conclusione del Torneo femminile nei seguenti weekend”. Eccole: 23-25 ottobre, IV giornata Scozia-Francia Irlanda-Italia 30 ottobre-1 novembre, V giornata Galles-Scozia Italia-Inghilterra Francia-Irlanda 4-6 dicembre, III giornata Italia-Scozia.
Un calendario definitivo sara’ comunque annunciato al piu’ presto. Relativamente al Sei Nazioni U20, e’ stato invece deciso che “a causa delle limitazioni di calendario gli incontri mancanti non verranno recuperati e non sara’ determinato un vincitore per il Torneo 2020”. Nelle ultime settimane, infine, ‘Sei Nazioni’ ha anche mosso passi avanti per un “torneo autunnale alternativo al tradizionale format dei test-match, in considerazione delle limitazioni vigenti in tema di spostamenti internazionali e intercontinentali. Il torneo constera’ di una competizione ad otto squadre che coinvolgera’ le squadre del Sei Nazioni e altre due Nazionali. Sono in fase di finalizzazione il calendario e altri aspetti operativi e finanziari correlati. Ulteriori comunicazioni su questa manifestazione sono attese nel corso del mese di agosto”. Ben Morel, CEO di Sei Nazioni, ha detto: “Siamo veramente emozionati dall’annuncio di oggi. Sebbene gli ultimi mesi abbiano costituito una grande sfida, siamo sempre rimasti fiduciosi di poter completare i Tornei 2020 e non vediamo l’ora di assistere alle gare decisive del Sei Nazioni Maschile e Femminile. C’e’ ancora molto per cui giocare e siamo molto emozionati per le partite che ci attendono. La salute pubblica rimane la priorita’ assoluta e mentre dobbiamo mantenere elevata l’attenzione verso una situazione in continuo mutamento siamo felici di muovere nella giusta direzione”.