Terremoto Abruzzo. Marsilio a Conte: “Deluso da Dl semplificazioni”

“A distanza di pochi giorni dall’incontro da lei organizzato il 3 settembre con i presidenti delle Regioni Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo e oltre 90 sindaci del cratere del Centro Italia mi duole constatare, purtroppo, come nonostante le sue rassicurazioni il maxiemendamento presentato dal Governo al dl Semplificazioni, a parte una piccola modifica concernente la […]

“A distanza di pochi giorni dall’incontro da lei organizzato il 3 settembre con i presidenti delle Regioni Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo e oltre 90 sindaci del cratere del Centro Italia mi duole constatare, purtroppo, come nonostante le sue rassicurazioni il maxiemendamento presentato dal Governo al dl Semplificazioni, a parte una piccola modifica concernente la proroga al 30 novembre 2020 dei termini per la concessione dei contributi, non ha recepito alcuna delle proposte di snellimento e accelerazione della ricostruzione dei due crateri sismici del 2009 e del 2015, da me sottoposte alla sua attenzione e gia’ presentate in Parlamento dai rappresentanti della maggioranza e dell’opposizione”. Cosi’ il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio in una lettera inviata oggi al premier Giuseppe Conte. “Le ricordo- scrive ancora Marsilio- che si trattava di misure predisposte dai direttori degli uffici speciali per la ricostruzione (Usra e Usrc 2009 – Usr 2016 Abruzzo), nonche’ dai dirigenti tecnici del Comune de L’Aquila, all’esito di un percorso condiviso con il territorio e le categorie, da me raccolto e trasmesso al Governo e al Parlamento. Nonostante diversi aspetti positivi rinvenibili nel testo del decreto legge- si legge- migliorato anche grazie all’approvazione di un emendamento da me sollecitato che, in tema di ricostruzione pubblica post 2016, semplifica l’iter di affidamento dei progetti, ritengo che ancora molto si possa e si debba fare, anche con specifico riferimento al cratere sismico del 2009 che e’ rimasto del tutto escluso dal campo di applicazione degli articoli 11 e 11-bis del Dl semplificazioni”.

“Confido che dette proposte- prosegue Marsilio- possano trovare un positivo accoglimento da parte del Governo gia’ nel dl Agosto attualmente in discussione presso la V Commissione Bilancio del Senato, cio’ al fine di dare risposta alle numerose istanze provenienti dal territorio che rappresento. Le rinnovo infine- conclude il presidente della Regione Abruzzo- la mia proposta di convocare al piu’ presto le migliori professionalita’, espressione dell’Anci e gli Uffici speciali, affinche’ gli stessi possano dare il loro contributo nella redazione delle norme necessarie per risolvere le svariate problematiche purtroppo ancora irrisolte, relative ai processi di ricostruzione”