Libri. Il diario di Anne Frank diventa un graphic novel

In un’epoca in cui sempre meno sono coloro che possono portare la propria testimonianza di persona, si fa urgente piu’ che mai la necessita’ di prendersi cura della memoria: con l’adattamento di Ozanam e i disegni di Nadji – due tra i piu’ apprezzati autori delle bande dessinee franco-belga – un classico imprescindibile assume la […]

In un’epoca in cui sempre meno sono coloro che possono portare la propria testimonianza di persona, si fa urgente piu’ che mai la necessita’ di prendersi cura della memoria: con l’adattamento di Ozanam e i disegni di Nadji – due tra i piu’ apprezzati autori delle bande dessinee franco-belga – un classico imprescindibile assume la forma del graphic novel per raccontare, ai ragazzi come agli adulti, la drammatica storia di Anne Frank. L’edizione a fumetti del celebre diario sara’ disponibile da domani, 20 gennaio 2021, per Edizioni Star Comics.
“Pensare a quelli che sono andati e’ un incubo. Come non sentirsi colpevoli? Quando comincio a ridere mi fermo con stupore. Mi vergogno. Ma non posso piangere tutto il tempo. Non servira’ a nessuno se restiamo cupi come adesso. Non prendertela, Kitty! Quest’incubo finira’. Sono sicura che le risate ricominceranno a farsi sentire”. Cosi’ scriveva Anne Frank nel suo Diario, pubblicato dal padre Otto due anni dopo la fine della guerra e poi tradotto in oltre settanta lingue.
Con il passo del diario dell’adolescente, la giovane Anne racconta i due anni in cui visse reclusa insieme alla famiglia e a pochi altri, attraverso una narrazione delicata. Mentre fuori si scatena la brutalita’ del nazismo, il piccolo mondo di Anne diventa grande nelle cose minute che compongono la quotidianita’ di quella che, in fin dei conti, fu una ragazza come tante. I primi sentimenti amorosi, i rapporti con i genitori, le peculiarita’ della convivenza trovano spazio in queste pagine insieme alla paura e alla speranza.
Dolce e saputella, timida e allegra, riflessiva e coraggiosa: Anne Frank riverso’ la parte piu’ sincera di se’ nel suo diario, il suo piu’ intimo confidente, che ne ha custodito i sogni, i dolori e i desideri nonostante il mondo intorno a lei cercasse di cancellarla. La sua storia continua a vivere e a trovare eco nelle voci di chi ne ha raccolto il testimone: con il loro graphic novel Ozanam e Nadji danno ancora una volta voce alla storia della giovane ebrea tedesca.

GLI AUTORI – Ozanam (1970), Vive ad Angouleme. Ha studiato per un anno all’Institut Saint-Luc di Bruxelles e ha completato i suoi studi in Francia con un anno di specializzazione nel campo audiovisivo. Ozanam inizia lavorando nel campo multimediale, nel 1999 pubblica il suo primo album con Bruno Lachard, Hotel noir (Paquet). Due anni dopo, nasce la sua azienda multimediale. Nel 2004 ha iniziato a lavorare come sceneggiatore a tempo pieno.
Tuttavia, continua a fornire servizi multimediali legati ai fumetti, a dare lezioni di sceneggiatura e scrivere cronache per la radio (France Bleu Nord). Nadji – Illustratore e colorista francese, vive e lavora a Lille.