Argentina: Allarme femminicidi: nel 2020 uno ogni 35 ore

In Argentina nel 2020 si sono contati 247 femminicidi, un dato che secondo il Registgovernoro Nacional de Femicidios de Justicia equivale a un’uccisione ogni 35 ore. Secondo l’organismo statale, dei casi di femminicidio registrati, in soli quattro casi i responsabili sono stati condannati dalla giustizia. Per altri 209 il processo è tuttora in corso, mentre […]

In Argentina nel 2020 si sono contati 247 femminicidi, un dato che secondo il Registgovernoro Nacional de Femicidios de Justicia equivale a un’uccisione ogni 35 ore. Secondo l’organismo statale, dei casi di femminicidio registrati, in soli quattro casi i responsabili sono stati condannati dalla giustizia. Per altri 209 il processo è tuttora in corso, mentre 32 sono stati archiviati. Lo studio ha permesso di mettere in luce altri due fenomeni: da un lato, a causa di queste uccisioni, 290 minori sono rimasti senza madre; dall’altro è stato possibile evidenziare che i femminicidi hanno riguardato anche migranti, native oppure donne incinte, e che quindi vivevano in alcuni una condizione di vulnerabilità. La stampa locale ricorda che il governo ha messo in atto varie politiche per frenare le violenze contro le donne, che a volte possono essere letali, tuttavia il fenomeno resta allarmante. L’associazione Mujeres de la Matria Latinoamericana (Mumalá) ha avvertito che in questi primi mesi del 2021 si sono registrati 115 casi di violenza di genere, 74 tra femminicidi e omicidi di persone transessuali, e 109 tentativi di omicidio. L’8 marzo, in occasione della Giornata internazionale della donna, le reti associative hanno indetti manifestazioni e scioper in tutto i lpaese denunciando proprio che solo nei primi due mesi del 2021 c’era stato “un femminicidio ogni 29 ore”.