Un Festival… Poliglotta

Un Festival di Sanremo raccontato in molte lingue diverse: anche quest’anno la stampa estera porta quanto accade sul palco dell’Ariston e dintorni al di fuori dei confini italiani, dagli Stati Uniti alla Spagna, passando per la Russia. I media stranieri accreditati alla 63° edizione – tra carta stampata, radio e TV- sono 35, con 74 […]

Un Festival di Sanremo raccontato in molte lingue diverse: anche quest’anno la stampa estera porta quanto accade sul palco dell’Ariston e dintorni al di fuori dei confini italiani, dagli Stati Uniti alla Spagna, passando per la Russia. I media stranieri accreditati alla 63° edizione – tra carta stampata, radio e TV- sono 35, con 74 inviati.

Le Tv sono presenti con 7 emittenti e 25 inviati: la Tvr per la Romania; Channel One e Ntv per la Russia; Tsi e TeleTicino per la Svizzera; International Star Music e Stb per l’Ucraina.

Numerose come di consueto le radio estere, rappresentate da 20 emittenti e 41 inviati: Darik Radio e Radio Nazionale Bulgaria; Chin Radio TV per il Canada; Hrt per la Croazia; Air e Radio France Bleu per la Francia; Radio Montecarlo per il Principato di Monaco; Radio Bucarest e Radio Romania per la Romania; Rtr e Autoradio per la Russia; Radio Capodistria; Radio Hit e Radio Capris per la Slovenia; Radio Sant Joan per la Spagna; Radio 3I, Radi 1, Radio Rabe, Rsi e Radio Fiume Ticino per la Svizzera.

Agenzie, quotidiani e periodici stranieri, infine, sono rappresentati da 8 testate e 8 inviati: Novilist per la Croazia; Contacts and Production per la Gran Bretagna; Wydawnictwo sw Stanislawa per la Polonia; Primorski Dnevnik per la Slovenia; L’Idea magazine per gli Stati Uniti; Go Italy, La Pagina, Ticino News per la Svizzera.