Valle d’Aosta, presentata la Saison Culturelle 2013/2014 – Video

Musical e danza, teatro, operetta, musica, cinema. La ricca proposta della Saison Culturelle, la principale rassegna culturale della Valle d’Aosta, torna per la stagione 2013 – 2014 con un calendario composto da oltre 100 appuntamenti per rispondere ai gusti sia dei giovani che, più in generale, del grande pubblico con una proposta davvero a 360 […]

Musical e danza, teatro, operetta, musica, cinema. La ricca proposta della Saison Culturelle, la principale rassegna culturale della Valle d’Aosta, torna per la stagione 2013 – 2014 con un calendario composto da oltre 100 appuntamenti per rispondere ai gusti sia dei giovani che, più in generale, del grande pubblico con una proposta davvero a 360 gradi.
La novità più rilevante di questa edizione è il nuovo spazio culturale che ospiterà la maggior parte degli eventi: il Teatro Splendor.

“L’edizione 2013 – 2014 della Saison è impreziosita dal fatto che quest’anno avremo a disposizione il Teatro Splendor, commenta Joël Farcoz, Assessore all’istruzione e cultura – di conseguenza, nonostante la forte crisi che purtroppo aggrava i nostri bilanci, abbiamo un atout in più senza contare che, nonostante la situazione attuale, siamo riusciti a tenere molto alta la qualità dei nostri spettacoli, anche con gli attori, gli autori e tutti i gruppi locali che arricchiscono ulteriormente la nostra Saison.
Il fil rouge di questa Saison, alla base della filosofia della rassegna, – continua l’assessore –  è quello di perseguire un concetto di “culture quotidienne”. Se riusciamo con i nostri più di 100 spettacoli a raggiungere questo obiettivo credo che la Saison avrà centrato le sue finalità”.

Non si è rinunciato dunque a costruire un calendario di appuntamenti culturali ricco di eventi di rilievo e capace di offrire al pubblico valdostano un’offerta articolata e variegata. Per Elmo Domaine, dirigente dell’Assessorato dell’istruzione e cultura “I nomi di punta per il teatro sono,  Luca Barbareschi, Lucrezia Lante della Rovere, Elisabetta Pozzi, Angela Finocchiaro  e Antonio Albanese col suo spettacolo “Personaggi”. Abbiamo poi nella danza l’importante presenza dell’Hamburg Ballett con i suoi solisti e l’Etoile Silvia Azzoni, il Ballet de Montréal. Poi abbiamo il musical con due importanti appuntamenti: My fair lady in cui sono presenti due noti attori televisivi, Vittoria Belvedere e Luca Ward, e Sugar tratto dal film A qualcuno piace caldo. In campo musicale presentiamo un programma transgenerazionale: abbiamo per la prima volta un rapper italiano Salmo, quindi un concerto destinato ai teen agers; abbiamo forse la migliore band degli ultimi dieci anni, i Baustelle che partirà nella tournée autunnale proprio da Aosta, che quindi sarà la prima data. E poi avremo un altro appuntamento che mi pare doveroso segnalare: Ultima Thule il progetto che i musicisti di Guccini hanno messo in piedi tenuto conto che il cantautore bolognese ha abbandonato le scene e quindi vedremo gli storici musicisti di Guccini con Danilo Sacco che è stato per 20 anni la voce dei Nomadi”.

Verrà dato anche ampio spazio alle migliori espressioni della musica in Valle d’Aosta con l’Orchestre d’Harmonie, l’Orchestra dell’Istituto musicale pareggiato, la scuola della Sfom, i cori segnalati nell’ambito dell’Assemblea di canto corale e con un omaggio dedicato a Edith Piaf, grazie alla partecipazione di due voci molto amate dal pubblico valdostano: quelle di Federico Longhi e di Maura Susanna. Completano il calendario della Saison gli appuntamenti del teatro popolare con Lo Charaban e il Printemps Théâtral.

Vedi video su tikotv