Brasile 2014: Costa Rica in paradiso, Italia confusa e stanca

Ogni Mondiale che si rispetti trova sempre la sua outsider pronta a stupire. Una realtà calcistica, magari inizialmente sottovalutata, che con coraggio ed entusiasmo regala emozioni e vittorie pesanti. In questa edizione dei campionati del Mondo questa squadra si chiama Costa Rica che, dopo aver strapazzato l’Uruguay nella partita d’esordio, si concede il lusso di […]

italia costaricaOgni Mondiale che si rispetti trova sempre la sua outsider pronta a stupire. Una realtà calcistica, magari inizialmente sottovalutata, che con coraggio ed entusiasmo regala emozioni e vittorie pesanti. In questa edizione dei campionati del Mondo questa squadra si chiama Costa Rica che, dopo aver strapazzato l’Uruguay nella partita d’esordio, si concede il lusso di battere l’Italia e volare agli ottavi a punteggio pieno. Uno a zero, un colpo di testa di Ruiz allo scadere del primo tempo condanna gli azzurri a non perdere con l’Uruguay. E non sarà cosa facile. Il prezzo da pagare sarebbe un’eliminazione prematura e tremendamente fastidiosa. Al di là di una clamorosa occasione per Balotelli nel primo tempo, l’Italia di oggi è veramente una squadra ridimensionata rispetto alla partita contro l’Inghilterra. Sia nella condizione fisica, precaria e deficitaria, che nella lucidità e l’applicazione. Troppi passaggi falliti, prestazioni individuali al di sotto della media, cambi praticamente inutili. Insigne, Cassano e Cerci non sono riusciti a dare quella marcia in più. Solo Pirlo, Barzagli ed il Darmian del primo tempo meritano la sufficienza. E’ mancata la solita armonia a centrocampo, il cinismo sotto porta ed il pressing asfissiante. Ok il caldo ma era caldo aanche per loro. Tutta la penisola spera che si tratti di uno spiacevole incidente di percorso. Contro l’Uruguay sarà decisiva: o dentro o fuori. Fratelli d’Italia, stringiamoci a coorte.

GIRONE D, II GIORNATA, ARENA PERNAMBUCO, ORE 18.00 ITALIANE

italia00Italia (4-1-4-1): Buffon; Abate, Barzagli, Chiellini, Darmian; De Rossi; Candreva (57′ Insigne), Pirlo, Motta (46′ Cassano), Marchisio (69′ Cerci); Balotelli. A disposizione: Sirigu, Perin, Bonucci, De Sciglio, Paletta, Aquilani, Parolo, Verratti, Immobile. Allenatore: Prandelli

Costa Rica(5-4-1): Navas, Gonzalez, Umana, Borges, Duarte, Bolanos, Campbell (74′ Ureña), Ruiz (81′ Brenes), Diaz, Gamboa, Tejeda (67′ Cubero). A disposizione: Pemberton, Cambronero, Acosta, Francis, Miller, Myrie, Barrantes, Calvo, Granados. Allenatore: Pinto

Arbitro: Osses (CHI).

Marcatori: 44′ Ruiz

Ammoniti:Balotelli (I), Cubero (C)