Scienza, a L’Aquila corso sullo Space Weather

L’Aquila si prepara a diventare, alle fine del prossimo mese di settembre, uno dei fulcri scientifici del nostro Paese, con un corso sul noto argomento dello Space Weather. Il Consiglio Scientifico dell’International School of Space Science (Isss), diretta dal prof. Umberto Villante, ha definito il programma di un corso avanzato sullo Space Weather, dedicato a […]

L’Aquila si prepara a diventare, alle fine del prossimo mese di settembre, uno dei fulcri scientifici del nostro Paese, con un corso sul noto argomento dello Space Weather. Il Consiglio Scientifico dell’International School of Space Science (Isss), diretta dal prof. Umberto Villante, ha definito il programma di un corso avanzato sullo Space Weather, dedicato a “Heliospheric physical processes, data analysis and methods for Solar-Terrestrial Relations”, che si terra’ a L’Aquila presso il Gran Sasso Science Institute dal 21 al 26 Settembre, diretto dai professori V. Carbone, dell’Universita’ della Calabria, G. Consolini dell’IAPS/INAF di Roma e T. Dudok de Wit dell’Universita’ di Orleans (Francia).

Lo Space Weather è una disciplina scientifica che tratta delle implicazioni della attività solare sull’ambiente circumterrestre, che oggigiorno hanno importanti conseguenze di carattere economico e sociale (interazione nelle radio-comunicazioni, black-outs energetici, disturbi sul controllo del traffico aereo, danneggiamento di satelliti scientifici e commerciali, etc.). “Al giorno d’oggi”, si legge in una nota degli organizzatori dell’evento. “Si è compreso che per cogliere tutti gli aspetti fisici dell’interazione vento solare-magnetosfera-ionosfera solare e il ruolo svolto a lungo termine sul clima della Terra, il sistema Sole-Terra deve essere studiato nel suo complesso”.

Questo corso richiamerà a L’Aquila i più autorevoli specialisti del settore per fornire a giovani ricercatori e dottorandi una panoramica dei principali processi fisici e aspetti responsabili della influenza dell’attività solare sull’ambiente terrestre. Come tradizione, la Isss sta selezionando, in qualita’ di studenti, giovani ricercatori provenienti da tutto il mondo, ed ha invitato, in qualita’ di docenti, i piu’ autorevoli scienziati del settore.