Il grande jazz per L’Aquila il 6 settembre /VIDEO

Una giornata di grande festa, con la musica nel cuore della città, per lanciare ancora una volta un segnale forte: L’Aquila è viva ed è tornata a volare. È questo l’obiettivo della manifestazione “Il Jazz Italiano per L’Aquila”, atto conclusivo e culminante della 721esima Perdonanza Celestiniana, in programma domenica 6 settembre. Oltre 500 jazzisti, provenienti […]

Una giornata di grande festa, con la musica nel cuore della città, per lanciare ancora una volta un segnale forte: L’Aquila è viva ed è tornata a volare. È questo l’obiettivo della manifestazione “Il Jazz Italiano per L’Aquila”, atto conclusivo e culminante della 721esima Perdonanza Celestiniana, in programma domenica 6 settembre. Oltre 500 jazzisti, provenienti da ogni parte d’Italia, si esibiranno in 18 piazze cittadine, dando vita ad una giornata lunga 12 ore, da mezzogiorno a mezzanotte, durante la quale saranno più di cento i concerti complessivi.

Un evento senza paragoni nel panorama europeo, ha sottolineato il Sindaco Massimo Cialente. Chiunque in Italia suoni il Jazz ad alto livello, sarà presente a L’Aquila per questa indimenticabile giornata.  Un evento, promosso con la convinta benedizione del ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini, che si inserisce all’interno di un programma a lungo termine con un obiettivo ambizioso: mettere la cultura al centro della vita dell’Aquila del presente e di quella del futuro.

Per lo straordinario evento musicale, è attesa una massiccia presenza di aquilani, ma anche di turisti, che hanno riempito di prenotazioni gli alberghi e le strutture di accoglienza della città e delle zone limitrofe. Le autorità si aspettano un’invasione di 20-30mila persone e perciò hanno messo in piedi un piano di gestione del traffico, ispirandosi fortemente a quello già utilizzato per l’Adunata degli Alpini dello scorso maggio. Domenica 6 settembre il centro storico sarà interamente chiuso al traffico e per raggiungere l’evento, il Comune ha predisposto un servizio gratuito di navette, con partenza periodica ogni 20 minuti dalle zone periferiche della città, sia ad est che ad ovest, e un gran numero di fermate per non lasciare nessuno nell’impossibilità di partecipare ad una delle manifestazioni più imponenti della storia recente dell’Aquila.

GUARDA IL VIDEO SU TIKOTV

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.