Mondiali studenteschi all’insegna della pace tra i popoli

“I tuoi sci le nostre Ali”, sara’ il fil rouge della cerimonia di apertura dei Campionati mondiali studenteschi di sci 2016 che avra’ luogo il 23 febbraio in piazza Duomo a L’Aquila dalle ore 17. E’ questo infatti lo slogan scelto per l’edizione della manifestazione che per la prima volta si svolgera’ sugli Appennini dal […]

“I tuoi sci le nostre Ali”, sara’ il fil rouge della cerimonia di apertura dei Campionati mondiali studenteschi di sci 2016 che avra’ luogo il 23 febbraio in piazza Duomo a L’Aquila dalle ore 17. E’ questo infatti lo slogan scelto per l’edizione della manifestazione che per la prima volta si svolgera’ sugli Appennini dal 22 al 27 febbraio prossimi ospitando circa 550 atleti e 150 accompagnatori. In conferenza stampa oggi, e’ stato svelato qualche particolare sulla coreografia della cerimonia: due sciatori discendendo dal “cielo” si trasformeranno in angeli per dare il benvenuto alle 17 delegazioni (Austria, Belgio Dg, Belgio Fc, Croazia, Inghilterra, Estonia, Francia, Germania, Russia, Scozia, Slovacchia, Spagna, Svizzera, Turchia, Italia A, Italia B, Serbia) che prenderanno parte ai mondiali. Il tripode dei mondiali sara’ acceso sul campanile della Cattedrale aquilana di San Massimo, tedofori speciali saranno gli atleti (diversamente abili) di Special Olympics. Il messaggio di pace e integrazione fra i popoli fluttuera’ nel cielo veicolato da centinaia di palloncini colorati. Ad accompagnare le delegazioni saranno gli studenti delle scuole aquilane e i rappresentanti della Consulta studentesca.

Il direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale, Ernesto Pellecchia ha sottolineato “la risposta corale di tutto il territorio regionale all’evento mondiale in occasione delle Torch run che si sono svolte nelle citta’ capoluogo di Provincia e sul Gran Sasso. Massiccia peraltro la partecipazione delle scuole di tutta la Regione, attraverso l’adesione dei ragazzi agli eventi collaterali alle competizioni sportive quali, appunto, la cerimonia di apertura”. Di qui la sollecitazione del direttore alla cittadinanza a partecipare alla cerimonia di apertura.

L’assessore regionale Silvio Paolucci ha rilevato “l’importanza del binomio Sport e scuola, una delle priorita’ della Regione Abruzzo che ha stanziato 110 mila euro per sostenere la manifestazione”. “Uno degli eventi che caratterizza L’Aquila – ha aggiunto il consigliere regionale, Pierpaolo Pietrucci – quale citta’ dei grandi eventi, obiettivo collegato al processo irreversibile dello sviluppo della montagna”. Ha parlato “di scelta coraggiosa”, invece, il sindaco dell’Aquila Massimo Cialente “per aver deciso di portare nella latitudine piu’ a Sud d’Europa i campionati mondiali di sci”. Il comune dell’Aquila ha dato il patrocinio all’iniziativa con lo stanziamento di 30 mila euro, come sottolineato dall’assessore comunale con delega allo Sport, Emanuela Iorio. “Abbiamo sollecitato tutti gli uffici – ha aggiunto Iorio – convocando un tavolo tecnico per facilitare il lavoro del comitato organizzatore”.

Risolti anche i problemi legati alla carenza di neve per lo svolgimento delle gare di sci nordico, che, come sottolineato dal presidente regionale della Fisi, Angelo Ciminelli, saranno disputate sempre a Campo Felice ma in un tracciato individuato piu’ a monte rispetto al teatro della piana scelto in origine. Il coordinatore del Comitato organizzatore, Antonello Passacantando, ha sottolineato l’impegno della macchina organizzativa al lavoro, composta da circa 50 docenti distaccati, 42 studenti che lavoreranno nel progetto “Student Staff” e 16 studenti giornalisti che si cimenteranno nella redazione del giornale dei mondiali che sara’ pubblicato per tutta la durata della manifestazione. “Nel pomeriggio della cerimonia di apertura, ad aprire la sfilata delle delegazioni sara’ la fanfara della Guardia di Finanza, sfilera’ poi anche la bandiera dell’associazione aquilana, ‘Jemo ‘Nnanzi’. All’organizzazione collaboreranno anche le penne nere dell’Ana e gli alpini del Nono Reggimento. In campo anche i vigili del fuoco.