L’Aquila: recuperati beni per 363mila euro per evasione fiscale

Eseguiti dalla  guardia di finanza di Avezzano due provvedimenti di sequestro di denaro, beni mobili e immobili del valore complessivo di 363mila euro, ai danni di due evasori fiscali. La prima misura ha riguardato un imprenditore marsicano operante nel settore della ristorazione. L’amministratore della società, pur avendo fatto affari per 466.554 euro e avendo un […]

Eseguiti dalla  guardia di finanza di Avezzano due provvedimenti di sequestro di denaro, beni mobili e immobili del valore complessivo di 363mila euro, ai danni di due evasori fiscali. La prima misura ha riguardato un imprenditore marsicano operante nel settore della ristorazione. L’amministratore della società, pur avendo fatto affari per 466.554 euro e avendo un reddito di 208.486 euro, si era sottratto, nel 2013, agli obblighi dichiarativi e al versamento delle imposte. La seconda misura ha riguardato il legale rappresentante di una società operante nel commercio all’ingrosso di autoveicoli. Pur avendo maturato un reddito di 481.736 euro e un volume d’affari di 538.075 euro, non aveva assolto agli adempimenti tributari. In entrambi i casi, considerati i gravi indizi di colpevolezza e l’esigenza di recuperare quanto sottratto all’Erario, sono stati sottoposti a sequestro i beni mobili e immobili degli indagati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.