Red Bull Cliff Diving torna a Polignano

Tutto pronto a Polignano a Mare (BA) per lo spettacolo della Red Bull Cliff Diving World Series! Dopo il l’incontaminato paesaggio delle Azzorre, sabato 22 e domenica 23 luglio il campionato mondiale di tuffi da grandi altezze più adrenalinico del mondo torna per la terza tappa della stagione 2017 nella bomboniera italiana incastonata nella costa […]

Tutto pronto a Polignano a Mare (BA) per lo spettacolo della Red Bull Cliff Diving World Series! Dopo il l’incontaminato paesaggio delle Azzorre, sabato 22 e domenica 23 luglio il campionato mondiale di tuffi da grandi altezze più adrenalinico del mondo torna per la terza tappa della stagione 2017 nella bomboniera italiana incastonata nella costa pugliese, dove le case nascono dalle scogliere e il cielo si confonde con il mare.

Le World Series tornano a Polignano per il terzo anno consecutivo grazie alla collaborazione traRed Bull Italia e Pugliapromozione, Agenzia regionale del Turismo della Regione Puglia, che punta a rendere l’evento sportivo un’occasione privilegiata per promuovere in tutto il mondo la Regione Puglia, il suo territorio e la sua cultura, grazie alla visibilità internazionale della competizione e attraverso una serie di eventi collaterali che arricchiranno l’agenda del weekend di gara.

I cuori delle migliaia di appassionati e visitatori che assisteranno ai tuffi in caduta libera degli atlete e delle atlete del Red Bull Cliff Diving saranno tutti per il 25enne Alessandro De Rose, atleta della Trieste Tuffi e della Nazionale, unico italiano in gara nella World Series: “Il mio obiettivo per la stagione 2017 è conquistare la vittoria a Polignano: questa tappa ha per me un significato speciale e ci tengo moltissimo perché mi sento a casa, nella mia Italia, nel mio Sud – spiega Alessandro – A Polignano mi sento circondato dall’affetto del pubblico: è come se ognuno di loro con me sulla piattaforma. Mi danno una grande energia e motivazione!”

Polignano a Mare, che nelle passate edizioni del Red Bull Cliff Diving ha visto l’incoronazione dei più grandi campioni sia per la categoria maschile che femminile, anche quest’anno riserva grandi soprese. Non solo esibizioni, sport e competizione, ma anche intrattenimento e tanto divertimento! Domenica 23 luglio l’energia della musica anticiperà il round finale della gara e invaderà Polignano a Mare: una delle terrazze vicino alle piattaforme si trasformerà in un palco d’eccezione per l’esibizione di Baby-K, che caricherà i diver e farà saltare gli spettatori sui loro asciugamani cantando i sui pezzi più celebri, vere e proprie hit dell’estate! “Sono molto curiosa di vedere in azione i tuffatori e orgogliosa di essere parte dell’evento del Red Bull Cliff Diving – ha detto Baby-K – Non vedo l’ora di esibirmi per le migliaia di spettatori che assisteranno alla gara: sono sicura che il loro calore e la loro energia saranno contagiose!”

Tutti coloro che non potranno essere presenti, ma non vogliono perdere l’incredibile spettacolo della World Series potranno seguire l’evento domenica in live streaming a partire dalle ore 15:45 su Red Bull TV* con la conduzione di David Boudia, tuffatore statunitense vincitore dell’Oro da 10 metri alle Olimpiadi di Londra 2012, su www.redbullcliffdiving.com,  sulla paginaFB del Red Bull Cliff Diving.

Aggiornamenti sull’andamento della gara anche sulle frequenze di RDS 100% Grandi Successi,media partner dell’evento, grazie ai collegamenti di Claudio Guerrini che commenterà la gara insieme allo speaker Zoran Filicic.

Nel pomeriggio sarà possibile seguire la diretta del round finale anche su Rai Sport (canale 57 del DDT) con la telecronaca del giornalista Renato Piccoli della sede Rai di Bari, affiancato dal commento tecnico di Tommaso Marconi, ex tuffatore olimpico e vincitore insieme al fratello Nicola di tre medaglie ai Campionati Europei nei tuffi sincro dal trampolino dei 3 mt.

Inoltre, per tutto il weekend di gara sarà possibile provare il brivido di tuffarsi dalla piattaforma dei 27 metri grazie alla Virtual Reality del Red Bull Cliff Diving: basterà indossare il visore per ritrovarsi immersi in una realtà tridimensionale, pronti a vivere l’esperienza adrenalinica del tuffo in caduta libera a 85 km/h nelle acque cristalline del Mare Adriatico…ma con i piedi ben saldi a terra!