Salvini: “Ok a Governo di tutti per legge elettorale”

Matteo Salvini dice: “Se c’è un impegno di tutti a partire da questa legge elettorale ad aggiungere un premio di maggioranza per governare a chi prende un voto in più, io sono a disposizione. Altrimenti i governi di tutti per fare poco e niente non mi piacciano”.  “Siamo disponibili non a inventarci una nuova legge […]

Matteo Salvini dice: “Se c’è un impegno di tutti a partire da questa legge elettorale ad aggiungere un premio di maggioranza per governare a chi prende un voto in più, io sono a disposizione. Altrimenti i governi di tutti per fare poco e niente non mi piacciano”. 

“Siamo disponibili non a inventarci una nuova legge elettorale– precisa il leader del Carroccio- perché tra due anni saremmo ancora qua a parlarne, ma a prendere l’attuale legge elettorale e a mettere un premio di maggioranza, alla lista o alla coalizione per me non fa differenza, che garantisca di governare a chi prende un voto in più”.

Per questo, sottolinea Salvini, “chiunque dica ‘bisogna cambiare la Costituzione, bisogna cambiare la legge elettorale daccapo’, ha due anni di tempo da perdere. L’unica modifica possibile è prendere questa legge elettorale e aggiungere una riga in cui si dice che chi prende un voto in più ha la maggioranza garantita per governare, tutto il resto è aria fritta”.

E ribadisce: “Se entrano tutti al governo con i grandi propositi di cambiare l’universo mondo, la legge elettorale e la Costituzione daccapo, tra due anni siamo ancora qua. Governi tutti insieme per tirare a campare non mi piacciono: o c’è un governo che fa politica per cinque anni o c’è un governo che dura poco per andare alle elezioni. Non sono fatto per le vie di mezzo”.