Festa della Musica 2020: la Musica riparte nel Parco del Castello dell’Aquila

Come in altre 350 città in tutta Italia anche a L’Aquila prende il via la Festa della Musica, domenica 21 giugno con una kermesse musicale al Parco del Castello promossa dalla Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli” in collaborazione e con il patrocinio del Comune dell’Aquila. Lo sforzo organizzativo è stato notevole per il rispetto […]

Come in altre 350 città in tutta Italia anche a L’Aquila prende il via la Festa della Musica, domenica 21 giugno con una kermesse musicale al Parco del Castello promossa dalla Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli” in collaborazione e con il patrocinio del Comune dell’Aquila.
Lo sforzo organizzativo è stato notevole per il rispetto di tutte le normative vigenti in materia anche di sicurezza sanitaria.
L’evento è ad ingresso libero con prenotazione obbligatoria e ha fatto registrare il tutto esaurito per la disponibilità assegnata. Oltre 300 persone si sposteranno guidate in gruppi attraverso le quattro postazioni musicali previste all’interno del Parco nel doppio orario inizio alle ore 19 e alle ore 21,30. Per motivi di sicurezza il percorso è stato leggermente modificato rispetto a quanto precedentemente annunciato ma nel punto di raccolta nel piazzale antistante l’Auditorium del Parco il pubblico troverà tutte le informazioni.
L’evento delle ore 19 sarà trasmesso in diretta streaming sul canale facebook Streaming World TV e sulla pagina pubblica della Società Aquilana dei Concerti.
Protagonisti musicali sono: il coinvolgente Crazy Stompin’ Club in formazione strumentale con un programma swing “I suoni di New Orleans”; il duo di percussioni formato da Marco Crivelli e Daniele Ciocca con “Yellow after the rain”, brani di Mitchel Peters, Gordon Stout, Clair Omar Musser, Morris Goldenberg; il Caesar’s Brass Quintet con musiche da film e colonne sonore; il Triosfere, una formazione costituita da bandoneòn, chitarra elettrica e contrabbasso nella quale confluiscono gli stili del tango, del jazz, della musica colta e del pop: “Oltre il cielo di Buenos Aires”. Oltre ai musicisti partecipano il writer Daniele (Giotto) Giuliani e tre voci recitanti: Valeria Bafile, Matteo Di Genova e Tiziana Gioia che intratterranno con letture di documenti e racconti riferiti alla storia della città dell’Aquila, nonché considerazioni sulla musica e sulla cultura di vari autori contemporanei.