Cibo. Xi Jinping rilancia operazione piatto vuoto: “Non sprecate”

“Sprecare e’ una vergogna, risparmiare e’ invece degno di rispetto”. Lo ha detto il presidente della Cina Xi Jinping, che ha deciso di tornare a condannare gli sprechi alimentari, un fenomeno molto diffuso nel Paese. Esortando la popolazione ad usare il cibo con maggior parsimonia, il leader di Pechino ha evidenziato che “rispetto al tema […]

“Sprecare e’ una vergogna, risparmiare e’ invece degno di rispetto”. Lo ha detto il presidente della Cina Xi Jinping, che ha deciso di tornare a condannare gli sprechi alimentari, un fenomeno molto diffuso nel Paese. Esortando la popolazione ad usare il cibo con maggior parsimonia, il leader di Pechino ha evidenziato che “rispetto al tema della sicurezza alimentare, dovremmo sempre sentirci in qualche modo in crisi”. Come ricorda la stampa internazionale, ‘l’operazione piatto vuoto’ era stata gia’ avviata nel 2013, ma il presidente ha deciso di rilanciarla visto l’attuale contesto. Per la Cina, la disponibilita’ di cibo e’ sempre stata una preoccupazione centrale per le autorita’, un tema riemerso in questi giorni dopo che forti inondazioni hanno devastato decine di coltivazioni di cereali in tutto il Paese. Questo ha determinato l’aumento dei prezzi di molti prodotti di base, gia’ cresciuti per effetto della pandemia di Covid-19 e della frenata subita dall’economia del gigante asiatico. Gia’ varie strategie sono state messe in atto per ridurre lo spreco di cibo: per esempio, la Wuhan Catering Industry Association ha invitato i ristoranti a prendere un’ordinazione in meno quando devono servire gruppi di persone. Inoltre, viene suggerito di ridurre le porzioni, cosi’ come di offrire le ‘doggy bag’, ossia le scatole per portarsi a casa via gli avanzi.