Terremoto: forte scossa in zona flegrea

Intorno alle 19:45 nella zona flegrea è stata avvertita una forte scossa di terremoto registrata dai sismografi dell’Osservatorio Vesuviano. Il sisma con mangnitudo 3.6 è stato avvertito distintamente a Pozzuoli: l’epicentro sarebbe a circa 3 km di profondità al confine con Napoli, nella zona di via Antiniana (coordinate geografiche – latitudine, longitudine – 40.831, 14.156). […]

Intorno alle 19:45 nella zona flegrea è stata avvertita una forte scossa di terremoto registrata dai sismografi dell’Osservatorio Vesuviano. Il sisma con mangnitudo 3.6 è stato avvertito distintamente a Pozzuoli: l’epicentro sarebbe a circa 3 km di profondità al confine con Napoli, nella zona di via Antiniana (coordinate geografiche – latitudine, longitudine – 40.831, 14.156). Sui social diverse le segnalazioni di cittadini: dai quartieri napoletani di Pianura e del Vomero, come dai comuni di Bacoli e Quarto. Lo scorso 16 marzo due scosse di terremoto, la prima alle 15:14 e la seconda alle 15:31, erano state registrate nell’area dei Campi Flegrei, con epicentro nella zona della Solfatara, a Pozzuoli (Napoli). La prima scossa, di magnitudo 3.5, ha avuto il suo epicentro a 2,7 chilometri di profondità ed è stata avvertita dai cittadini dell’area flegrea e di Napoli. La seconda, di magnitudo 1,4, a soli 2,2 chilometri di profondità. A queste scosse aveva fatto seguito uno sciame sismico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.