Salute. Tumori, Lancet: “Quasi la metà decessi potrebbe essere prevenuta”

Fumo, alcol e obesità, si sa, non fanno certo bene alla salute. Ora, però, uno studio pubblicato sulla rivista scientifica ‘The Lancet’ conferma, nero su bianco, come proprio questi tre fattori siano i maggiori responsabili dei tumori in tutto il mondo e, soprattutto, che quasi il 50% delle morti per cancro nel mondo è causato […]

Fumo, alcol e obesità, si sa, non fanno certo bene alla salute. Ora, però, uno studio pubblicato sulla rivista scientifica ‘The Lancet’ conferma, nero su bianco, come proprio questi tre fattori siano i maggiori responsabili dei tumori in tutto il mondo e, soprattutto, che quasi il 50% delle morti per cancro nel mondo è causato proprio da fattori di rischio prevenibili. Lo studio ha analizzato i risultati del Global Burden of Diseases, Injuries, and Risk Factors Study (GBD) 2019 utilizzando dati provenienti da oltre 200 paesi. Nel 2019 il numero totale di decessi per cancro attribuibili a tutti i fattori di rischio stimati dallo studio è stato di 4,45 milioni di persone, pari al 44,4% di tutti i decessi per cancro. Nello specifico del genere: il 50,6% dei decessi per cancro nei maschi e il 36,3% nelle femmine. Il fumo, l’uso di alcol e un indice di massa corporea (BMI) elevato, che può essere indicativo di obesità, sono stati i maggiori fattori che hanno contribuito allo sviluppo di tumori. “Questi risultati- osservano i ricercatori- evidenziano che una parte sostanziale dei casi di cancro a livello globale potrebbero essere potenzialmente prevenuti attraverso interventi volti a ridurre l’esposizione a fattori di rischio di cancro noti, ma anche che una larga parte dei tumori potrebbe non essere evitabile attraverso il controllo dei fattori di rischio attualmente stimati. Pertanto- concludono- gli sforzi di riduzione del rischio di cancro devono essere accoppiati a strategie di controllo del tumore complete che includano sforzi per supportare la diagnosi precoce e un trattamento efficace”.

Una replica a “Salute. Tumori, Lancet: “Quasi la metà decessi potrebbe essere prevenuta””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.