Disabilità. A Università dell’Aquila realtà virtuale per trattamento autismo

Prende il via l’esecuzione dell’appalto innovativo per la realizzazione del progetto di ricerca e sviluppo ‘Applicazioni innovative di realtà virtuale e aumentata per persone con una condizione dello spettro autistico (ASC)”, promosso da agenzia per l’Italia digitale (Agid) e ministero dell’Università e della ricerca (Mur). Il team di ricerca sull’autismo dell’Università dell’Aquila, con la partnership […]

Prende il via l’esecuzione dell’appalto innovativo per la realizzazione del progetto di ricerca e sviluppo ‘Applicazioni innovative di realtà virtuale e aumentata per persone con una condizione dello spettro autistico (ASC)”, promosso da agenzia per l’Italia digitale (Agid) e ministero dell’Università e della ricerca (Mur). Il team di ricerca sull’autismo dell’Università dell’Aquila, con la partnership del centro di riferimento regionale autismo dell’Abruzzo, è responsabile scientifico della compagine prima classificata nella graduatoria nazionale. L’iniziativa, del valore di oltre 4 milioni di euro, prevede lo sviluppo e la sperimentazione di applicazioni innovative di realtà virtuale e aumentate destinate alle persone con disturbo dello spettro autistico, nel contesto familiare e sociale in cui vivono. La sperimentazione del gruppo di ricerca aquilano – costituito dai professori Monica Mazza (responsabile scientifica), Marco Valenti (manager ricerca clinica), e Laura Tarantino (sviluppo soluzioni di realtà virtuale) – verrà condotta su disegno sperimentale dapprima nel territorio del Salento (capofila del programma nazionale), con sperimentazione di controllo nel territorio abruzzese, e quindi estesa all’intero territorio nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.