Innovazione. Boolean porta la Silicon Valley in Italia

Boolean (https://boolean.careers/), la prima tech academy 100% online nata in Italia, ha appena lanciato una nuova iniziativa unica in italia, pensata allo scopo di stimolare la mente, l’imprenditorialità e la progettualità dei giovani. Si tratta della prima edizione di “Link – tra persone e tecnologia” che, nello specifico, quest’anno sarà denominata “l’edizione della Silicon Valley”. […]

Boolean (https://boolean.careers/), la prima tech academy 100% online nata in Italia, ha appena lanciato una nuova iniziativa unica in italia, pensata allo scopo di stimolare la mente, l’imprenditorialità e la progettualità dei giovani. Si tratta della prima edizione di “Link – tra persone e tecnologia” che, nello specifico, quest’anno sarà denominata “l’edizione della Silicon Valley”. Boolean ha invitato alcuni speaker italiani che, dopo aver fatto fiorire la loro carriera nella Silicon Valley, racconteranno agli studenti della tech academy il proprio percorso. Tra loro rilevanti manager e professionisti che lavorano in colossi del tech come, ad esempio, Meta e Google. Nell’estate del 2023 sarà poi il turno degli studenti di Boolean di volare oltreoceano. Ben cinque le borse di studio per un valore complessivo di 10mila euro messe in palio per chi parteciperà attivamente alle Masterclass organizzate dall’academy e risponderà ai criteri di selezione del Silicon Valley Study Tour progetto dell’associazione “La Storia nel Futuro”, partner dell’iniziativa. “Non si tratta solo di competenze e trascorso professionale, a volte è proprio il mindset che dobbiamo cambiare. Creare una rete di conoscenze e ricercare occasioni di mentorship è, a volte, più importante che conoscere l’ultima tecnologia”, commenta Fabio Forghieri, co-founder in Boolean e promotore dell’iniziativa. La Silicon Valley, nel sud della California (USA), è il centro attorno a cui orbitano le più importanti realtà nel mondo del tech, dei Venture Capital e dei Social Media. È quindi un luogo proficuo dal punto di vista dell’innovazione, ove si concentrano le menti più brillanti del campo a livello internazionale. Proprio alcune di queste personalità, all’interno della nuova iniziativa lanciata da Boolean, racconteranno la propria esperienza ed esporranno il loro punto di vista su alcuni dei temi più caldi e attuali nel settore dello sviluppo tecnologico.

L’attività si articola in una serie di incontri, delle vere e proprie masterclass, in cui i booleaner avranno modo di dialogare con i professionisti invitati, ampliando non solo i confini geografici della loro formazione ma anche le prospettive sul loro futuro. Il primo incontro dedicato all’intervento di Flavio Crisciani, Software Engineer di Google ha dato la possibilità agli studenti di comprendere le logiche di progettazione e sviluppo di prodotti software usate nella Silicon Valley e conoscere la traiettoria di carriera che l’ha portato a lavorare negli uffici di Mountain View. Una decina sono le masterclass già in programma, un calendario, questo, denso di tematiche pensate per fornire ai ragazzi e alle ragazze di Boolean una panoramica completa dell’ambito lavorativo a cui potranno legittimamente aspirare. Tra gli altri parteciperà all’iniziativa anche Pietro Caragiulo, PhD in Electrical Engineering alla Stanford University e Silicon Research Scientist impegnato nel campo AR/VR in Meta, che racconterà il suo percorso dal Master in Microelettronica al Politecnico di Bari nel 2010 fino a uno dei più ambiti college della California.

Boolean, realtà che ha fatto del learning by doing, ossia “imparare facendo”, uno dei più sentiti motti, ha deciso però di alzare l’asticella spingendo ancor più i propri studenti verso la curiosità del mettersi in gioco, scoprire, darsi una possibilità. I ragazzi e le ragazze dei due percorsi intensivi per Data Analyst e Full Stack Web Developer avranno infatti l’occasione di vedere con i propri occhi i luoghi in cui il futuro tecnologico globale viene immaginato e costruito ogni giorno. Nell’estate del 2023 la destinazione sarà infatti la Silicon Valley, luogo in cui gli studenti, grazie al supporto organizzativo di Silicon Valley Study Tour, avranno modo di visitare gli uffici di importanti realtà come Stanford, Google, Meta, Startup Sandbox, Lombard Street Ventures e tanti altri, dialogando con ingegneri e professionisti delle realtà selezionate per l’iniziativa. L’obiettivo è quello di toccare con mano i luoghi in cui si raggiunge l’eccellenza della professione cui si stanno approcciando. “Ogni professionista tech ha sognato almeno una volta di lavorare in Silicon Valley. L’obiettivo di questa iniziativa non è favorire la fuga dei cervelli ma ispirare professionisti che rendano l’Italia un paese competitivo in grado non solo di esportare talenti ma anche di attirarne, per sviluppare concretamente un hub tecnologico italiano”, conclude Fabio Forghieri. È possibile iscriversi ai corsi di Data Analyst e Full Stack Web Developer direttamente dal form online presente sul sito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.