Crisi: Monti, ‘colpa dei governi precedenti’

“Se oggi l’Italia attraversa una situazione cosi’ critica, con gravi ripercussioni economico-sociali, e’ anche perche’ nel corso dei decenni i Governi italiani che si sono succeduti si sono fatti guidare da istanze a volte bassamente politiche, il piu’ delle volte di elevata finalita’ etica, tuttavia con scarsa consapevolezza della necessita’ di far fronte alle spese […]

“Se oggi l’Italia attraversa una situazione cosi’ critica, con gravi ripercussioni economico-sociali, e’ anche perche’ nel corso dei decenni i Governi italiani che si sono succeduti si sono fatti guidare da istanze a volte bassamente politiche, il piu’ delle volte di elevata finalita’ etica, tuttavia con scarsa consapevolezza della necessita’ di far fronte alle spese con effettive entrate”. Lo dice il presidente del Consiglio Mario Monti, in un’intervista a Famiglia Cristiana.

“Creando cosi’- aggiunge- grandi disavanzi e debiti pubblici, che hanno caricato il peso su italiani che allora erano bambini. O non erano ancora nati. Quella e’ stata la piu’ grande devastazione delle famiglie. Noi ci troviamo, oggi, a cercare di rimediare a quella situazione. Ecco perche’ siamo cauti. Forse, puo’ sembrare troppo cauti. Il nostro Governo si e’ ispirato sin dall’inizio al fondamentale principio enunciato dal Papa a Milano in questi giorni: ‘I partiti non devono promettere cose che non possono realizzare'”.